Nuovo anno, nuovi avvenimenti INCREDIBILI! – notizie recenti e rilevanti del mondo NPL Gennaio 2021

News NPL Gennaio 2021: si parte in quarta o retromarcia?

Secondo me… in sesta! 🙂

Dico sul serio.

Si, da un certo punto di vista il 2021 parte “male”…

Ma il male è solo per chi osserva con la prospettiva sbagliata.

Con COVID che continua a colpire, le aste immobiliari nuove stanno ferme ed i tribunali rimandano le esecuzioni felicemente (e a oltranza).

Che vuol dire tutto questo?

Certamente chi è ancora un inspiegabile amante degli investimenti fatti nelle aste deve avere una pazienza d’acciaio (non per dire che le aste funzionano ancora)…

Invece se sei un investitore astuto, salti l’asta e negozi direttamente con i creditori per lavorare gli NPL che da qualche anno a questa parte abbondano nel Belpaese e offrono affari ad altissimo rendimento, senza dover aspettare una tregua da parte di un virus ridicolo!

Anzi, ti dirò di più: TU non devi realmente fare nulla perché Dottor NPL (io) ci pensa a fare tutto per te… esatto, investimenti su misura CHIAVI IN MANO!

Ecco perché arrivato il 2021 tu puoi ingranare in sesta, mentre gli investitori della vecchia scuola che sono testardi e non vogliono togliere il paraocchi si divertiranno a … scaldare la panchina.

Il mercato degli NPL non rallenta per niente, e le notizie NPL Gennaio 2021 lo dimostrano…

NOTIZIE NPL GENNAIO 2021: STANDBY

Abort!

Giusto per cimentare il discorso…

Un rinvio degli atti fiscali a marzo 2021 in attesa della nuova rottamazione (la quarta) con una parte di nuovo saldo e stralcio.

Mentre l’avvio della lotteria degli scontrini è rinviato di un mese.

Partirà il primo febbraio e dal primo marzo i consumatori potranno indicare all’Agenzia delle entrate il nominativo degli esercenti che si rifiutano di applicare il gioco a premi legato all’emissione degli scontrini fiscali.

Proroga oltre che per gli sfratti causa morosità al 30 giugno 2021, che molta preoccupazione stanno creando nei proprietari di casa, anche per le procedure esecutive sulla prima casa che guadagnano un nuovo congelamento fino al 30 giugno 2021.

Questa è la tua conferma che le aste immobiliari (o procedure esecutive, aste giudiziarie, esecuzioni immobiliari, chiamale come preferisci) sono ufficialmente in standby.

ALMENO(!) fino 30 Giugno.

Non è affatto detto che poi si sbloccano, visto l’andamento del virus, le incertezze sulle vaccinazioni (non entro nemmeno nel merito dei medici No-Vax, cittadini ignoranti e altre fazioni che si oppongono).

Intanto ringrazio ItaliaOggi – testata mai menzionata prima d’ora sulla Gazzetta degli NPL – per l’ottima notizia…

Se sei curioso puoi cliccare il link sotto per leggere tutto, ma non dice altro sulle aste (è un pezzo generico sugli atti fiscali).

Fonte: ItaliaOggi.it

NOTIZIE NPL GENNAIO 2021: IL COLPO DEI 14

NPL Gennaio 2021 folla

Le notizie sugli affari totalmente fuori dal comune non possono mai mancare dalle mie dosi mensili e sicuramente non mancheranno a questo giro dalle notizie NPL Gennaio 2021..

Poco prima di Natale, la banca Popolare di Sondrio ha concluso un progetto di cartolarizzazione che ha fatto fare gol a ben 14 altre banche!

Il progetto si chiama “POP NPLS 2020” e SoldiOnline racconta i dettagli succosi:

La Popolare di Sondrio ha comunicato di aver concluso – insieme ad altre 14 banche partecipanti – l’operazione di cartolarizzazione di sofferenze denominata “POP NPLS 2020”.

In particolare, l’istituto ha ceduto, con effetto economico dal 1° gennaio 2020, un portafoglio di sofferenze del valore lordo pari a 371,8 milioni (composto da crediti secured per il 71%) al veicolo di cartolarizzazione denominato “POP NPLs 2020 S.r.l”, che, a sua volta, ha emesso tre tranche di notes ABS per complessivi 125,69 milioni di euro (33,8% del valore lordo dei crediti ceduti) […]

In passato sono state fatte con successo anche delle cartolarizzazioni dell’ordine di miliardi di euro (anche un’operazione di 24 miliardi in un colpo solo nel 2018), ma direi che la mossa di Sondrio è comunque notevole e da non trascurare.

In aggiunta a ulteriori dettagli, SoldiOnline fa anche presente che “l’NPE ratio lordo pro-forma della banca è stimato portarsi in area 8%, in riduzione rispetto al 9% registrato al 30 settembre 2020″.

Questo è un passo piccolo ma sempre avanti per l’istituto che, come tutto il sistema bancario italiano, deve cercare di fare piazza pulita sui propri bilanci intasati da innumerevoli crediti deteriorati.

Dottor NPL passa con la lente d’ingrandimento su tutto…

Fonte: soldionline.it

NOTIZIE NPL GENNAIO 2021: IL GIOCO DELLE TRE… OPERAZIONI

NPL gennaio 2021 Illimity

Forse dovrei che non ci può essere edizione mensile di notizie senza parlare di illimity.

Illimity compra NPL a destra e a manca.

Non sempre 48954638574635847 miliardi, ma è talmente affamata che spesso mi chiedo pure io da dove salta fuori tutto il capitale.

Comunque…

Illimity Bank ha sottoscritto lo scorso 30 dicembre le sue tre ultime operazioni dell’anno di acquisizione di crediti deteriorati immobiliari per un valore nominale lordo complessivo di circa 108 milioni di euro […]

La storia, che ho appena letto su BeBeez (sito che apprezzo tantissimo per la densità d’informazioni), rivela gli affari complicati e instancabili della nuova banca italiana capeggiata dal Ministro dell’Economia.

BeBeez fornisce dettagli su tutte e tre le compravendite:

La prima operazione riguarda l’acquisto di Npl per circa 46 milioni di euro, prevalentemente unsecured, relativi al debito di una società in concordato preventivo liquidatorio.

[…]

La seconda operazione ha ad oggetto la sottoscrizione da parte di illimity di note senior emesse da un veicolo di cartolarizzazione di nuova costituzione creato per l’acquisto di crediti distressed con valore nominale lordo di 31 milioni di euro, prevalentemente secured, e classificati Npl ed Utp nei confronti di due società facenti parte dello stesso gruppo.

[…]

La terza operazione ha per oggetto l’acquisto di Utp per 31 milioni di euro, prevalentemente secured, vantati da Unicredit nei confronti di un gruppo immobiliare con asset principalmente nel centro storico di Roma, e con destinazione d’uso prevalentemente ricettiva.

E’ importante sottolineare che in realtà non tutto quello che Illimity ha comprato è un NPL immobiliare tradizionale (quello che piace tantissimo a noi).

Infatti buona parte è UTP o Unlikely To Pay, crediti che lasciano da desiderare ma non ancora diventati NPL (c’è una chance che si potrebbero riportare in bonis).

Fonte: BeBeez.it

RULLO DI TAMBURI…

Rullo di tamburi

Al di là delle “solite” cessioni grosse di NPL di cui parlo sempre, il 2021 porta davvero sviluppi importanti.

Ho già parlato delle aste congelate, ma volevo lasciare per la fine quanto sotto…

Dulcis in fundo!

Ok, ora di alzare il sipario: parebbe che la Commissione Europea vuole alterare le soglie che determinano la classificazione degli NPL…

Wow.

Questa non me l’aspettavo per niente.

Nello specifico:

BRUXELLES (Public Policy / Policy Europe) – “Regolamento delegato Ue 2018/171 della Commissione, che integra il regolamento Ue n. 575/2013, per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione relative alla soglia di rilevanza delle obbligazioni creditizie in arretrato“.

Questo il nome completo dell’atto, riguardante i cosiddetti Npl (i crediti deteriorati in pancia alle banche), che dovrebbe diventare efficace dal prossimo 1° gennaio, e che proprio per questo sta provocando una serie di richieste di rinvio, raccolte da diversi gruppi politici, dal mondo imprenditoriale e bancario.

Il regolamento delegato, di appena 7 articoli, prevede in sintesi un aggiornamento della definizione di “soglia di rilevanza“, ovvero la soglia superata la quale un credito bancario viene considerato a rischio.

Le nuove norme prevedono quindi che i crediti saranno definiti come Npl nel caso in cui si superi la soglia di 500 euro, a livello di gruppo bancario o dell’1% delle esposizioni complessive per le società, e di 100 euro, su un affidamento massimo di un milione di euro, per le piccole e medie imprese o per le persone fisiche.

Ho copiato un bel pezzo dalla fonte. E’ un ottimo riassunto.

Manca però un dettaglio non di poco conto: la durata dello sconfinamento!

Questo è importante, perché storicamente un credito si considerava NPL dopo 6 mesi…

Con il nuovo regolamento, diventerebbe 90gg, ossia 3 mesi – la metà.

CreditVillage lo dice in maniera chiara:

Lo sconfinamento, secondo le nuove regole supera ora la “soglia di rilevanza” quando va oltre la soglia assoluta (100 e 500 euro a seconda che sia un privato o un’impresa) e quella relativa (1% della esposizione) ed il ritardo duri oltre 90 giorni (180 giorni per le pubbliche amministrazioni).

Passiamo subito al significato di questo cambiamento e la conclusione…

Il numero di NPL in giro varierà; con soglie cosi basse, tecnicamente i crediti deteriorati nasceranno prima / con maggiore frequenza.

Quindi ci saranno più NPL che mai? Non è detto, perché tutto il piano della CE ha come obbiettivo definitivo RIDURRE gli NPL, infatti ci sono anche delle linee guida per chiunque abbia un conto corrente sul vecchio continente, spingendo di fatto tutti ad essere più attenti e prevenire la nascita di nuove sofferenze…

Se vuoi essere sicuro di approfittare anche tu dell’onda di questi anni, e sfruttare NPL Advanced che è l’unica strategia per investimenti ad altissimo rendimento, ti conviene AGIRE ORA!

Fonte: creditvillage.news e publicpolicy.it

Al tuo successo,
Dottor NPL.


logo Dottor NPL Dottor NPL è il primo e unico esperto sugli investimenti immobiliari diretti in NPL in Italia per privati, creatore del metodo più avanzato e redditizio NPL Advanced, nonché autore di "Come investire in NPL",  il libro di riferimento sull'argomento. Vanta esperienza pluriennale... sin dalla nascita del primo affare NPL in Italia!
Vuoi avere il privilegio esclusivo di investire con il dottore che cuce operazioni ad altissimo rendimento ad hoc per te?
Per la prima volta è possibile:  CLICCA QUI PER INGAGGIARLO!


CONDIVIDI SU: