UTP ESTATE 2020 – STATO DEL MERCATO NPL META’ 2020 PARTE 2

UTP estate 2020: una storia che vale la pena di raccontarla.

Ti ricordi STATO DEL MERCATO NPL META’ 2020 – report PwC?

Dai, era solo di 2 settimane fa 🙂

Era un’analisi di estrema importanza su (rullo di tamburi..) lo stato del mercato italiano degli NPL a metà 2020.

Come siamo messi, quanti NPL abbiamo ancora, chi li ha in pancia e chi intenzioni ha, perché, come, e cosi via..

Ti avevo anticipato che non ti raccontai proprio tutto quello che c’era da sapere nel report.

Non mi riferisco al fatto che il mio contenuto è un’analisi concisa del report e non riporta tutti i dettagli, avevo proprio tralasciato volutamente tutta la parte sugli UTP.

Un UTP, tecnicamente parlando, non è un NPL vero e proprio!

Piccolo rinfresco di cervello:

  • NPL = non-performing loan, credito deteriorato senza ombra di dubbio
  • UTP = unlikely to pay, credito la cui riscossione è incerta ma non è completamente deteriorato – c’è ancora speranza che si può bonificare

Maggiori informazioni nel mio dizionario NPL.

Detto questo, avere comunque una panoramica degli UTP – che stanno a monte rispetto agli NPL – ha la sua utilità.

Ti da’ qualche informazione in più su com’è la situazione creditizia in generale, e diciamocelo.. scientia potentia est!

E allora quali sono i discorsi salienti sui famosi UTP ESTATE 2020? Continua a leggere..

UTP ESTATE 2020: IL (PRIMO) MESSAGGIO CHIAVE DI PWC

UTP estate 2020 focus

Tralasciando a questo giro l’introduzione su chi è PwC (sufficiente dire che non ti conviene dubitare), riporto in primis un veloce riassunto del discorso primario.

Secondo i dati e le statistiche, a fine 2019 le banche italiane avevano un totale di €61 miliardi di UTP lordi.

L’82% di questi miliardi era nelle mani delle 10 banche più grosse (presto vedrai quali sono!).

Ora, tenendo presente il casino introdotto da COVID-19 in particolare per le aziende piccole, gli UTP vanno gestiti dalle banche con un approccio misto rispetto agli NPL, intrecciando tecniche di recupero con private equity..

E questo è il discorso #1 sugli UTP estate 2020, a detta di PricewaterhouseCoopers.

UTP ESTATE 2020: LA CLASSIFICA

UTP estate 2020 distribuzione(clicca/tocca per ingrandire)

Ed ecco le top 10 (dati sempre fine 2019).

Leader indiscusso Unicredit (UCG) che da sola detiene un quinto!

(che golosona)

ISP a sua volta non scherza, con una fetta di 18% o 11 miliardi.

Peraltro, le prime 3 banche da solo hanno nelle mani quasi la metà di tutti gli UTP italiani..

Stranamente, MPS “delude”, con una percentuale che è la metà rispetto a ISP e meno della metà in confronto a UCG.

Dai amici, non potete demoralizzarmi cosi!

| RISULTATI |

PwC spiega che da fine 2018 a fine 2019 le banche complessivamente hanno smaltito il 3,8% degli UTP.

Prima ne avevano €79 miliardi in tutto.

Questa riduzione è nella giusta direzione, ma molto meno rispetto al lavoro che hanno fatto (e fanno ancora) con gli NPL.

Le vendite UTP annunciate o chiuse per 2019 e 2020 ammontano a €10 miliardi, ma non si possono stimare bene numeri per il futuro grazie all’infamo virus..

Intanto PwC aggiunge una nota interessante: i decreti del governo (Cura Italia, Liquidità), NON copre gli UTP, aumentando il rischio che poi diventino NPL.

Oddio, di riflesso questo vorrà dire.. rullo di tamburi.. ancora più opportunità per investire con NPL Advanced!

UTP ESTATE 2020: FLUSSI

UTP flows

Hanno pensato bene di includere anche il grafico sopra che evidenzia le entrate e le uscite degli UTP sempre per le prime 10 banche nostrane, dal 2017 al 2019.

Intrigante il trend stabile del 15% di entrate da crediti buoni sia nel 2018 che nel 2019.

Comunque tutto sommato dal 2015 i volumi di UTP sono sempre calati: partendo da €127 miliardi (allora), oggi siamo a quota €61 miliardi, come detto prima.

Le esposizioni soggette a misure di forbearance sono la metà degli UTP totali.

UTP ESTATE 2020: AFFARI DEL SISTEMA BANCARIO

Transazioni

Non potevano mancare dettagli sulle compravendite delle società bancarie, eh?

Alla faccia del virus, c’è stato e continua a esserci fermento anche nel mondo degli UTP..

Non solo le cose si muovono continuamente, stando al report il mercato si evolve verso affari sempre più grossi!

Solo nel 2019 hanno scambiato proprietario €6 miliardi di UTP, in primis ISP con il noto progetto M.

Addirittura le banche vendono assieme agli UTP le piattaforme che usano per gestirli..

Insomma, vogliono scordarseli come se fossero i loro peggiori incubi (in un certo senso lo sono).

Chiaro che in ogni caso il corona rallenta un po’ le cose, però le banche remano a manetta: gli affari principali in corso ora sono i progetti “Dawn” e “Sandakon 2” di Unicredit, “Apollo” di Cariparma, più un portfolio di €2 miliardi appartenente a BPM.

Il grafico sopra riassume bene gli affari UTP principali chiusi e aperti a Maggio 2020..

CONCLUSIONI DEL DOTTORE?

Dottor NPL casa salvata

La faccio breve: è utile avere un’idea di cosa sono gli UTP, quanti ce ne sono, perché esistono e che relazione hanno con gli NPL.

In primis è importante sapere che alimentano gli NPL: più UTP ne abbiamo più è probabile che saltano fuori, col tempo, nuovi crediti deteriorati.

E più NPL abbiamo.. maggiori opportunità d’investimento lucratissimo esistono!

Ma se vuoi davvero investire anche tu, incassando da sogni MENTRE sei anche un eroe (cancelli i debiti di potenziali esecutati), puoi semplicemente far fare tutto a qualcuno..

Fonte: PwC.com

Al tuo successo,
Dottor NPL


logo Dottor NPL
Dottor NPL è il primo e unico esperto sugli investimenti immobiliari NPL in Italia per privati, creatore del metodo più avanzato e redditizio NPL Advanced, nonché autore di “Come investire in NPL”,  il libro di riferimento sull’argomento.


Vanta esperienza pluriennale…
sin dalla nascita del primo affare NPL in Italia!

Vuoi avere il privilegio esclusivo di investire con il dottore?

Per la prima volta è possibile:  CLICCA QUI PER INGAGGIARLO!

CONDIVIDI SU: