SECONDA TRANCHE! – notizie recenti e rilevanti del mondo NPL Marzo 2021 x2

News NPL Marzo 2021 x2: ri-eccoci per una seconda dose!

Sissignore. Ormai ultimamente ho rotto tutte le abitudini… perché non continuare il trend e a sto giro fare un secondo pezzo sulle notizie più di spicco del mese?

Già, non mi limito a uno solo perché veramente questo mese sono saltate fuori tante, davvero tante cose nuove e carine. Ancora più del solito! Quindi facciamo una cosa insolita 🙂

Benvenuto alle notizie NPL Marzo 2021 x2 – seconda tranche!

NOTIZIE NPL MARZO 2021 x2: VOGLIAMO INIETTARE INTELLIGENZA ARTIFICIALE?!?

NPL Marzo 2021 x2 NPL+IA

Parto subito con quelle che meno mi aspettava: mescolare aste con l’IA.

Certo, è da qualche anno a questa parte che ricercatori, studenti e soprattutto imprenditori visionari cercano di iniettare l’IA in qualsiasi cosa – ma nelle aste?

Leggermente restio lo so, e ti spiego perchè…

Ogni tanto leggo dell’infusione dell’IA in vari settori e mi accorgo come delle volte l’IA non è poi cosi intelligente né colpisce il risultato finale. Vuoi perché l’IA deve ancora evolversi, vuoi perché certi settori non ne possono veramente beneficiare per la loro natura, sta di fatto che non sempre funziona.

StartupItalia spiega cosi i presunti benefici dell’iniziativa portata avanti dalla startup Reviva:

Tra gli obiettivi della startup che vivacizza le aste, il lancio di un nuovo portale dedicato alle aste, il miglioramento del sistema di machine learning che prevede le probabilità di aggiudicazione e l’implementazione di un sistema di deep learning per l’analisi delle perizie.

Hmmmm… posso pensare che un giorno faccio fare analisi tecnica ad un algoritmo anziché i miei professionisti di fiducia?

Francamente deve dimostrare dei risultati gran ben superiori per salutare i miei collaboratori preziosi!

Vediamo cos’altro dice sull’IA sposta con aste immobiliari:

[…] vivacizzazione delle aste immobiliari grazie a un metodo che unisce intelligenza artificiale e marketing esperienziale e che permette di aumentare il numero di immobili venduti in asta evitando una svalutazione economica a causa delle numerose aste deserte […]

Devo essere sincero: non mi è chiaro cosa intendono per “marketing esperienziale” e in che modo incrementare gli immobili venduti all’asta – se funzionerà davvero.

Qualcuno dice:

“Ancora non abbiamo visto del tutto gli effetti della crisi, che purtroppo arriveranno tra alcuni mesi: la stessa Banca Ifis e PWC hanno previsto tra i 60 e i 100 miliardi di nuovi NPL nel mercato” – sottolinea Ivano De Natale, spiegando che una realtà come Reviva, first mover del settore, non potrà che giocare un ruolo cardine nel panorama NPL e real estate.

La notizia menziona poi che Reviva ha appena concluso un importante round di investimenti per far crescere la società, e che utilizzeranno questo denaro anche per modernizzare il portale Immobiliallasta.it. Ora come ora mi sembra che quest’ultimo ha ancora bisogno di lavoro…

Che dire, tutto può essere promettente, ma per ora rimango in modalità “aspettiamo a vedere”.

Sicuramente passerà del tempo prima che il loro progetto possa ingranare e vare una differenza percettibile, momento in cui farò presto a capire se NPL Advanced richiede variazioni… se ne parla di nuovo tra un po’.

Fonte: StartupItalia.eu

PS: la notizia non è saltata fuori sui “soliti” portai e giornali della finanza o dell’immobiliare, perciò ringraziami che sono un osservatorio a 360° e grazie a me sei su tutti i pezzi!

NOTIZIE NPL MARZO 2021 x2: PREPARATI PER I ZOMBIE

NPL Marzo 2021 x2 zombie

Dal sito delle api che parlano di crediti distressed la parola chiave del mese è… zombie.

Cosa c’entrano queste 3 cose?

Beh, sul perché il branding di BeBeez ha a che fare con le api lo sanno solo loro… vediamo che discorso è quello dei zombie:

Per npl e utp l’opportunità viene dai crediti zombie

[…]

Di conseguenza, sebbene l’infusione di liquidità abbia consentito a molte aziende di evitare un default, almeno a breve termine, è probabile che l’aumento della leva finanziaria e i covenant limitati producano dei crediti “zombie” tra le società già sovra-indebitate a inizio pandemia. Queste società, gravate da debiti idifficilmente ostenibili, richiederanno ristrutturazioni e conversioni del debito che avranno un impatto profondo sulle rispettive valutazioni. Ciò causerà cali significativi anche delle quotazioni degli strumenti di debito in quanto gli investitori, dubbiosi sulla loro affidabilità, ne rivedranno i profili rischio/rendimento.

Ah.

Fondamentalmente potremmo dire – usando il linguaggio di BeBeez – che i crediti zombie sono quelli in uno stato intermedio, che poi diventeranno UTP ed eventualmente NPL. Più o meno.

Non che fosse necessario inventare nuovi termini che non fanno parte del gergo comunemente usato…

Gli investitori dovrebbero mantenere un approccio opportunistico vista l’ampia gamma di opportunità nel campo di credito deteriorato e special situation, e dati anche gli effetti potenzialmente asimmetrici della ripresa. Riteniamo sia più appropriato investire nelle porzioni più senior e garantite delle operazioni di ristrutturazione del debito, visto che in tempi di crisi le perdite più pesanti sono sostenute dai creditori più subordinati.

Beh, il discorso è sempre il “solito”: fattori come la pandemia, ma anche e più comunemente (siamo schietti) il cattivo management fanno si che le aziende faticano a ripagare prestiti, che prima o poi diventano crediti deteriorati, continuando ad alimentare il pool italiano…

Tiene solo presente che in questo contesto parliamo prevalentemente di crediti non immobiliari: non sono quelli che ci interessano per investimenti spettacolosi con NPL Advanced.

Fonte: BeBeez.it

NOTIZIE NPL MARZO 2021 x2: CERVED CONFERMA CRESCITA NPL

NPL Marzo 2021 x2 crescita

Intelligenze artificiali e zombie a parte, è ora di parlare di cose serissime.

Quanto serie? Che ne pensi della conferma che i volumi di NPL del Belpaese torneranno ad aumentare sicuramente nel 2022?

Questo significa una sola cosa… più opportunità estremamente lucrative per investire, per TE!

Passo la parola a Cerved:

Le previsioni al 2022

In base alle previsioni di Cerved e Abi, nel prossimo biennio i nuovi crediti in default delle società non finanziarie, dopo aver fatto registrare nel 2020 il valore minimo dall’inizio della serie storica, torneranno a crescere, in seguito agli effetti della crisi sul rischio di insolvenza delle imprese e anche a causa della cessazione delle misure straordinarie di sostegno alle imprese, come la moratoria sui prestiti e le linee di credito.

Nel 2021 i tassi di deterioramento delle società non finanziarie aumenteranno di 1,8 punti percentuali portandosi al 4,3% (dal 2,5%), i livelli più alti dal 2016 (4,3%), per poi tornare in calo nel 2022 toccando il 3,7%. Al termine del periodo di previsione, la percentuale di prestiti in default si assesterà su livelli più elevati rispetto al pre-Covid (2,9% nel 2019), con tassi su livelli simili al periodo pre-crisi finanziaria del 2007 (3,7%) ma ampiamente distanti dai picchi raggiunti nel 2012 (7,5%).

In base alle stime, tutte le classi dimensionali faranno registrare un netto aumento dei flussi di nuovi crediti deteriorati nel 2021, seguito da una riduzione nell’anno successivo che, tuttavia, non basterà per riportarsi sui livelli pre-Covid. Nel 2022 le grandi imprese risulteranno la classe dimensionale con il minor divario rispetto ai livelli del 2019 (1,8% nel 2022 contro 1,3% nel 2019), mentre le medie imprese fanno osservare l’andamento peggiore (2,9% nel 2022 contro 1,7% nel 2019). Le piccole e le micro imprese sono le uniche classi dimensionali che nel 2022 faranno osservare tassi di deterioramento al di sotto dei livelli pre-crisi del 2007 (2,6% contro 3,1% per le piccole e 3,9% contro 4,0% per le micro).

Fonte: cerved.com

Al tuo successo,
Dottor NPL.


logo Dottor NPL Dottor NPL è il primo e unico esperto sugli investimenti immobiliari diretti in NPL in Italia per privati, creatore del metodo più avanzato e redditizio NPL Advanced, nonché autore di "Come investire in NPL",  il libro di riferimento sull'argomento. Vanta esperienza pluriennale... sin dalla nascita del primo affare NPL in Italia!
Vuoi avere il privilegio esclusivo di investire con il dottore che cuce operazioni ad altissimo rendimento ad hoc per te?
Per la prima volta è possibile:  CLICCA QUI PER INGAGGIARLO!


CONDIVIDI SU: