FERRAGOSTO ALLA NPL! – Notizie recenti e rilevanti del mondo NPL Agosto 2020

Notizie NPL Agosto 2020: si, proprio nel corso del weekend di Ferragosto.

Che mi frega.

Se non l’hai ancora capito, gli NPL sono il mio pane, la mia acqua, la mia aria.

Giorno e notte, notte e giorno.

Intesi?

Per cui non è che smetto mai di fare da punto di riferimento, anche durante le feste.

Anzi, se di norma sono attivo al 110%, le feste mi danno il turbo al 150%!

Bando alle ciance e via con le notizie NPL Agosto 2020.

NOTIZIE NPL AGOSTO 2020: GUARDA COME CORRONO A FAR CASSA!

Notizie NPL Agosto 2020 DBRS

Ora mi ribello. Violo le mie santosacre regole.

Non sto parlando di chissà che cosa, tranquillo.

Semplicemente, condivido una notizia di.. Giugno.

“Ma perché?” – mi chiedi tu.

Porquoi mi piace molto!

Ti faccio vedere subito cosa ha(veva) da dire BeBeez in questa interessantissima news:

A fine aprile le performance delle cartolarizzazioni di Npl italiani a cui DBRS aveva assegnato un rating entro metà 2019 erano notevolmente peggiorate rispetto a inizio anno.

L’ammontare medio dei recuperi lordi registrato dopo lo scoppio della crisi Covid-19 , e quindi tra metà febbraio e fine aprile, si è ridotto per tutte le operazioni in un range che è andato da un minimo del 15% a un massimo del 70%, rispetto ai precedenti sei mesi.

Non solo. In molti casi si stava già osservando un trend negativo delle performance già a partire da gennaio.

Di conseguenza, il cumulative collection ratio osservato ad aprile è peggiorato per tutte le operazioni rispetto a quello osservato a dicembre 2019, con riduzioni che sono andate da un minimo del 3% a un massimo del 25,5%.

Miiiiiiii.

Il discorso è molto semplice signore: nella prima metà del 2020 le banche, i creditori che detengono i magici NPL, hanno recuperato briciole..

E il trend continua tutt’oggi..

Perciò sono più disperate che mai a svendere i crediti deteriorati nella speranza di far cassa in fretta e con certezza.

Dando ancora più opportunità a investitori come te con l’acquolina in bocca 🙂

Se hai almeno 150.000 € puoi investire direttamente negli NPL e realizzare profitti maggiori ad uno saldo a stralcio (per esempio) o un’asta immobiliare, e in meno tempo!

Fonte: BeBeez.it

NOTIZIE NPL AGOSTO 2020: MPS CARO VECCHIO FORNITORE..

Notizie NPL Agosto 2020 svendita

In altre notizie NPL Agosto 2020 (mamma mia.. è da sempre che voglio usare sta frase), MPS continua ad essere lo scaricabarile di turno.

Sul perché Siena ha in pancia montagne di NPL (rispetto agli altri “big” del sistema bancario) è una storia che lascia il tempo che trova adesso..

Sappi che, nonostante i miliardi di NPL che stanno per cedere quest’anno, ne ha parecchi altri ancora.

Vedrai che la sua corsa per svuotare la scatola di Pandora durerà anche per tutto il 2021, con tante palle che verranno passate ad altri.

Per ora, Monte dei Paschi si è rimboccata le maniche per torpilare a qualcun’altro un bel pacchettino di oltre 8 miliardi di crediti indesiderati:

LA CESSIONE DI NPL AD AMCO E LE RICHIESTE DELLA BCE

C’è poi un altro fronte aperto per Siena ovvero quello della cessione ad Amco, l’ex Sga, di circa 8,14 miliardi di crediti deteriorati – pari a 4,15 miliardi netti – suddiviso tra 4,8 di sofferenze (59%) e 3,3 miliardi di Utp.

Operazione che ha ricevuto il via libera da parte della Dg Comp ma che ancora non è stata approvata da Francoforte e su cui “al momento non ci sono novità” ha detto Bastianini durante la conference call con gli analisti.

Per questo Mps sta esaminando un “piano sul capitale” per far fronte agli impatti sul patrimonio della scissione “con la potenziale emissione di strumenti di debito subordinato nei prossimi anni”.

Come ha chiarito il gruppo nelle slide di presentazione dei conti, dalla transazione con Amco si attende un impatto negativo di 130-140 punti sui ratio di capitale a causa della scissione del portafoglio.

In ottica di sbarazzarsene verso settembre-ottobre, MPS avrebbe intenzione di emettere un bond Tier2, dicono:

La notizia era stata anticipata ieri dal Sole 24 Ore secondo cui una delle strade su cui si stava riflettendo nella città toscana era quella di emettere subito un’obbligazione subordinata, della tipologia Tier2, per un valore di circa 200-300 milioni di euro.

In tal modo il Monte potrebbe soddisfare le richieste patrimoniali della Bce proprio in vista della cessione.

Fonte: startmag.it

NOTIZIE NPL AGOSTO 2020: QUALCUNO E’ UN PASSO AVANTI?

Notizie NPL Agosto 2020 Unicredit

Come hai potuto vedere nel report dettagliato di settimana scorsa, Unicredit è una banca che a sua volta non scherza e vuole essere la prima a raggiungere i target di NPL ratio imposti dalla Banca Centrale Europea.

Si da’ da fare.

Lo stock di crediti deteriorati lordi sui libri di Unicredit è sceso a 23,7 miliardi di euro a livello di gruppo a fine giugno, in calo del 31,2% rispetto a un anno prima, di cui 10,8 miliardi di sofferenze, 12 miliardi di Utp e 900 milioni di posizioni scadute, con un NPE ratio lordo in discesa al 4,8% dal 4,9% di fine marzo e dal 7% di un anno prima.

Mettete punto e andate a capo con un nuovo periodo per favore.. più spesso.. vabbé, non sono Dottor Italiano.

Però BeBeez è una miniera d’oro quando si tratta di fonti sulle novità NPL, e questo è quello che conta..

In questo pezzo su Unicredit, svelano dettagli importanti sulle mosse che stanno facendo per muovere volumi importanti di crediti deteriorati:

Unicredit in questi mesi è stato molto attivo sul fronte delle cessioni di crediti deteriorati.

Nei giorni scorsi, infatti, la banca ha annunciato la cessione di un portafoglio da 840 milioni di euro lordi di Npl unsecured verso pmi (portafoglio Tokyo) a Ifis NPL (Gruppo Banca Ifis) e Gaia spv, un veicolo di cartolarizzazione finanziato da Guber Banca e Barclays Bank plc e gestito da Guber (si veda altro articolo di BeBeez).

Giusto un giorno prima Unicredit aveva annunciato la vendita di 702 milioni di euro di Npl (portafoglio Lisbona) sempre verso corporate pmi, ceduti a Illimity e sempre a Guber Banca e Barclays Bank, tramite Gaia spv(si veda altro articolo di BeBeez).

A fine giugno, invece, Unicredit aveva ceduto 335 milioni di euro di Npl consumer (portafoglio Loira) a Banca Ifis.

Troverai maggiori dettagli presso l’eccellente fonte.

Fonte: BeBeez.it

PIANI LUNGIMIRANTI

Lungimirante

“Ultima! Ultima! Ultima!” – cosi urlano gli adolescenti alla fine d’ogni concerto.

Sopratutto agli spettacoli dei DJ che devono solo schiacciare un tasto per far partire la triliardesima traccia.

Tornando a noi.. aggiungo anch’io un’ultima notizia interessante!

Amco è l’attore coi piani lungimiranti, fino a 5 anni: ne parla il mitico Sole 24 Ore.

L’articolo del noto giornale parte con rilevanti cenni sulla impressionante storia di Amco:

Nel 2018, il primo grande balzo legato all’acquisizione di 18 miliardi di crediti deteriorati da Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza, appena finite a Intesa Sanpaolo previo alleggerimento di Npl.

Poi, nel 2019, l’acquisizione dei portafogli ad alto rischio ancora delle ex Venete, di Banca del Fucino, Credito Sportivo e Carige.

Ora il nuovo grande salto in avanti, con l’assorbimento di un pezzo del bilancio di Mps del valore di 8,1 miliardi – ancora subordinato all’ok Bce – e di un pacchetto di 2 miliardi da Popolare Bari.

Risultato: oggi Amco, con 33,4 miliardi di crediti deteriorati in portafoglio, è in Italia la società di gestione di Npl maggiore tra quelle a capitale domestico, e figura nella top five alle spalle di doValue, Cerved, Intrum e Prelios.

Wow!

Per la cronaca, Amco vuole continuare a comprare, ma cerca di essere strategica e non allargarsi più di quanto è grande il letto.

Ora l’obiettivo, inquadrato da un piano industriale al 2025, è di rafforzarsi ancora seppure in maniera sostenibile.

«Tra gli incassi che faremo e l’ammortamento fisiologico che ci sarà, contiamo di ricostituire il portafoglio al livello attuale nell’arco di piano – spiega la manager a Il Sole 24 OrePrevediamo dunque di comprare 15 miliardi di Npl nel giro dei prossimi cinque anni».

L’obiettivo, in sostanza, è di assestarsi a una quota di mercato attorno all’8/10 per cento contro il 23% medio degli ultimi 3 anni.

E cosi, Amco è e sarà ancora il tramite #1 che compra grossi pacchetti da banche..

.. per poi eventualmente farli arrivare (i singoli crediti) nelle mani di investitori finali incalliti come te.

Tu investi alla grande facendo leva sul sottoscritto 🙂

Fonte: ilsole24ore.com

Al tuo successo,
Dottor NPL.


logo Dottor NPL
Dottor NPL è il primo e unico esperto sugli investimenti immobiliari NPL in Italia per privati, creatore del metodo più avanzato e redditizio NPL Advanced, nonché autore di “Come investire in NPL”,  il libro di riferimento sull’argomento.


Vanta esperienza pluriennale…
sin dalla nascita del primo affare NPL in Italia!

Vuoi avere il privilegio esclusivo di investire con il dottore?

Per la prima volta è possibile:  CLICCA QUI PER INGAGGIARLO!

CONDIVIDI SU: